Banana split

    8 Luglio 2024
    banana split gelato

    La Banana split è un gelato da dessert americano, goloso e semplice da preparare!

    Ciao a tutti! Come state amici lettori, vi state godendo la vostra estate? Qui tra gli orsi abbiamo avuto un clima davvero insolito per luglio, freddo e piovoso, ma sembra finalmente arrivata l’estate. Con l’arrivo del caldo, desideriamo sicuramente mangiare cibi più freschi e refrigeranti, come insalate di pasta e di riso e pietanze per le quali dobbiamo stare poco ai fornelli. In realtà, io cucino e sforno dolci anche in estate, ma non faccio testo…Si sa che noi foodblogger siamo una razza a parte! Ovviamente , in estate non possono mancare i dessert golosissimi, a base di gelato, come la famosa Banana Split. Io adoro i gelati e gli ice-cream sundae, potrei viverci per tutta l’estate e anche per tutto il resto dell’anno in verità…Ne sono tanto ghiotta! Così, per questa uscita della rubrica Le Ricette degli Anni ’80, vi propongo proprio un sundae fantastico, che mi riporta indietro nel tempo, un dessert americano molto popolare in Italia negli anni ’80 e ’90.

    Cos’è un ice-cream sundae?

    In America, gli ice-cream sundaes sono molto popolari e apprezzati, soprattutto dai più giovani. Il sundae è un gelato da dessert, ricoperto da sciroppi vari, frutta fresca o sciroppata, frutta secca, panna e talvolta, anche zuccherini colorati. È un trionfo di golosità, un vero paradiso per chi ama il gelato come me e ne apprezza anche le versioni più elaborate. La Banana Split è il sundae per eccellenza, quello sicuramente più famoso e quello che mi ricorda la mia infanzia. Quante volte il mio papà ci ha portati a mangiare la banana split…Era un momento di grande gioia per tutta la famiglia. Ancora oggi, mia mamma ce la prepara di tanto in tanto, quando vuole regalarci una coccola speciale ed ogni volta è un tuffo nel passato! Così, per il tema “dessert con la frutta“, della nostra rubrica, non potevo che scegliere di offrirvi la mia versione della Banana Split! Anche le mie amiche Simona e Miria hanno preparato dei dolci alla frutta squisiti e molto popolari negli anni ’80, delle vere delizie da non perdere!

    Le origini della Banana Split

    Nel 1904, David Strickler, uno studente della Pennsylvania che lavorava in un drugstore e amava sperimentare con diverse combinazioni di gelato, creò la prima Banana Split. Un giorno, tagliò una banana a metà e la mise in un piattino, aggiunse tre palline di gelato di gusto diverso (secondo la storia, fragola, vaniglia e cioccolato), le ricoprì con sciroppo al cioccolato, noccioline, marshmallow, panna e ciliegie candite. Fu subito un successo, soprattutto tra gli studenti universitari che frequentavano il negozio dove lavorava David. Dopo qualche anno, la Banana Split fu riconosciuta a livello nazionale come dessert emblema della cultura americana. In Italia, la popolarità di questo dolce raggiunse l’apice negli anni ’80 e ’90, ma ancora oggi è molto gradito! La mia versione è un po’ diversa da quella originale, per gusto personale, ma ne rispetta assolutamente le basi ed è indiscutibilmente squisita!

    Come fare la Banana Split

    Banana Split

    dolce, dessert cucina americana
    Di unamericanatragliorsi Porzioni: 1
    Preparazione: 10 minuti

    La Banana Split è un dessert facile e goloso, un vero paradiso per gli amanti del gelato!

    Ingredienti

    • 1 banana, tagliata a metà per lunghezza
    • 3 palline di gelato in 3 gusti diversi (per me fragola, fiordilatte e torroncino)
    • sciroppo al cioccolato
    • composta di fragole fresche
    • ananas sciroppato tagliato a pezzetti piccolissimi
    • panna montata
    • granella di nocciole o arachidi
    • scaglie di cioccolato
    • ciliegie candite o amarene sciroppate
    • PER LA COMPOSTA DI FRAGOLE
    • 250 g di fragole, lavate e tagliate a pezzi piccoli
    • 80 g di zucchero semolato
    • il succo di 1/2 limone piccolo
    • PER LO SCIROPPO AL CIOCCOLATO (usate un bicchiere da acqua come misurino)
    • 1/4 di bicchiere di cacao amaro
    • 1/2 bicchiere di zucchero
    • un pizzico di sale
    • 1/4 di bicchiere di acqua fredda

    Procedimento

    1

    Preparate la composta di fragole. Mettete i pezzetti di fragola in una padella larga, preferibilmente antiaderente. Unite lo zucchero e il succo di limone e mescolate. Portate a bollore su fiamma medio-alta e quando fa schiuma, togliete dal fuoco e frullate con il minipimer. Rimettete sul fuoco e cuocete a fiamma media, mescolando spesso per altri 5-8 minuti. Conservate come fareste con una confettura oppure lasciate raffreddare completamente per usarla subito.

    2

    Preparate lo sciroppo al cioccolato. Mettete il cacao amaro, lo zucchero e il sale in un pentolino e mescolate con una frusta. Aggiungete l'acqua fredda e mescolate ancora fino ad ottenere una crema senza grumi. Portate a bollore su fiamma media, girando continuamente e una volta raggiunto il bollore, abbassate al minimo e continuate a cuocere per altri 30 secondi. Spegnete e lasciate raffreddare completamente. Appena fatto, lo sciroppo sarà liquido, ma si rapprenderá raffreddandosi.

    3

    Preparate la Banana Split. Disponete le 2 fette di banana in un piattino, preferibilmente a "barchetta". Mettete le tre palline di gelato in mezzo alle fette di banana e ricoprite la pallina alla fragola con la composta di fragole, la pallina al fiordilatte con l'ananas e la pallina al cioccolato/caffè/torroncino con lo sciroppo al cioccolato. Decorate con un po' di panna montata, la granella di nocciole, le scaglie di cioccolato e le ciliegine candite.

    4

    Gustate subito!

    Note

    I gusti di gelato tradizionalmente usati per la Banana Split sono fragola, cioccolato e vaniglia. Potete scegliere altri gusti a piacere, purché siano 3 palline di gusto diverso. La composta di fragole può essere usata subito, previo raffreddamento completo, oppure può essere conservata come una normale confettura. Io preferisco fare sempre il bagnomaria dopo aver invasato. Lo sciroppo al cioccolato è facile e veloce e potete conservarlo in frigo, ben coperto con della pellicola, per 3 o 4 giorni. Questa quantità di sciroppo è sufficiente per 3 o 4 gelati.

    Se amati i gelati, di seguito vi lascio qualche ricetta da provare.

    Biscotto gelato, facile e veloce

    Biscotto gelato Pan di Stelle

    Gelato fior di pesca su stecco

    Mini gelati Magnum, fatti in casa

    Gelato allo yogurt e frutti di bosco

    Torta Cornetto Algida

    banana split gelato
    Serena vita e alla prossima ricetta!

    Come sempre, le mie amiche e compagne di rubrica hanno condiviso delle meravigliose proposte anni ’80! Questa volta Miria ci regala la Torta all’ananas e Simo la ricetta della Pesca Melba! Trovate entrambe le ricette sui loro bei blog 😉

    le ricette degli anni '80