Ricette Dolci/ Torte da credenza, colazione, merenda

PLUMCAKE ALLE NOCI

Ciao a tutti amici carissimi! Ci sono molti dolci legati al mio passato…Pensate, la mia bisnonna Carolina aveva un forno e a quei tempi, questo era un luogo comunitario, nel quale le donne, in attesa di sfornare il pane o i dolci delle feste, si confidavano tra di loro, sfogandosi dei loro problemi e raccontando le loro gioie.  Sebbene io non abbia vissuto quei momenti con loro,  sento l’eco del loro vociare, e lo custodisco dentro di me, gelosamente… Oggi troviamo i mirtilli, le bacche di goji, il cocco rapé e altri ingredienti esotici per preparare i nostri dolci ma in passato, si facevano con quello che c’era, ed era piuttosto poco. Le noci abbondano da sempre nel nostro territorio e anche mio suocero aveva una pianta vecchissima di noce. Produceva un frutto buonissimo, dal guscio che si rompeva con le mani…o forse erano particolarmente forti le mani di mio suocero… Mia suocera preparava un dolce squisito con i frutti di quell’albero. Era una semplice ciambella, ma aveva un profumo inebriante e un gusto meraviglioso. Insieme a mia cognata Gabriella, ce la gustavamo ancora tiepida,  con una tazza di latte caldo e difficilmente ci fermavano ad una sola fetta!! Quella pianta di noce purtroppo non c’è più, ma fortunatamente l’albero ha germogliato e ora due nuove piantine stanno crescendo.  Con l’aiuto della buona sorte, i nostri nipoti  mangeranno i frutti nuovi  di una magnifica pianta antica.

Plumcake alle noci ispirata dalla ciambella di mia suocera Ilde

2 uova
1 bicchiere di zucchero
½ bicchiere di ricotta (3 bei cucchiaioni)
½ bicchiere di olio semi
2 bicchieri di farina
1 bicchiere di noci tritate (le mie sono delle piante di mio padre)
la scorza grattugiata di un limone
un pizzico di sale
½ bustina di lievito per dolci

Montare le uova con lo zucchero, il sale e la buccia di limone.  Quando le uova diventano spumose e chiarissime, aggiungere l’olio e montare ancora un po’.  Aggiungere la ricotta, poi la farina con il lievito. Mescolare e in ultimo aggiungere le noci tritate. Versare in uno stampo da plumcake, imburrato e infarinato e cuocere in forno a 180° per circa 35/40 minuti.

Hello my dear friends! There are quite a lot of sweets linked to my past.  You must know that my great-grandmother Carolina was the owner of a wood-burning oven.  During those years, this was the community’s oven and the women went there to bake their bread and the sweets they made for the important occasions.  While they waited to take out their baked goods, they confided many secrets to eachother…pouring out their frustrations but also engaging in joyful chatter.  I wasn’t there with them, in my great-grandmother’s oven, but I seem to hear the echo of their voices, and I cherish it in my heart… Nowadays, we can find blueberries, goji berries, coconut flour and other exotic ingredients to make our sweets, but at that time, they were made with what was around, which was very little.  Our territory has always been rich in walnuts.  Even my husband’s family had a very old walnut tree.  This tree gave wonderful fruits, with a nutshell that could be broken by hand…or maybe my father-in-law had very strong hands… My mother-in-law used to make a delicious bundt cake with these nuts and my husband’s sister Gabriella and I, used to eat this cake, warm from the oven, with a cup of hot milk…Usually, one piece was not enough for us!  Unfortunately, this tree is no longer with us, but it did reproduce itself and now, two little trees are starting to grow.  With a little luck, our grand-children will eat the new fruits of a magnificent, ancient tree!

Walnut plumcake inspired by my mother-in-law’s recipe

2 eggs
1 cup sugar
½ cup vegetable oil
½ cup ricotta (about 3 heaping tablespoons)
2 cups flour
1 cup chopped walnuts (mine come from my father’s trees)
the zest of a lemon
a pinch of salt
2 teaspoons baking powder

Beat the eggs with the sugar, the salt and the zest.  They should become very creamy and light yellow.  Add the oil and mix well.  Add the ricotta and then the flour and baking powder.  Mix well. Add the chopped nuts.  Pour the mixture in a greased and floured plumcake pan and put into the oven, at 180° celsius for about 35/40 minutes.

Con questa ricetta partecipo al contest “Old Fashioned Sweetness” del blog Aria in cucina

51 Comments

  • Reply
    Aria
    marzo 15, 2014 at 11:53 am

    Grazie di questa bella ricetta! è proprio vero che oggi troviamo tutto…una volta si faceva con quel che c’era!!!! questo è proprio il senso del contest, brava!

    • Reply
      Mary
      marzo 15, 2014 at 9:50 pm

      Grazie mille Aria!! Sono felicissima che la mia ricetta ti sia piaciuta e sono emozionata per la partecipazione al tuo contest!! Un caro saluto, Mary

  • Reply
    tittina
    marzo 15, 2014 at 1:14 pm

    Una storia bella come il dolce che hai preparato…buon sabato cara!!!

    • Reply
      Mary
      marzo 15, 2014 at 9:51 pm

      Grazie di cuore Tittina, sei davvero gentile!! Buon weekend anche a te! Baci, Mary

  • Reply
    MauroandGiulia V.
    marzo 15, 2014 at 3:21 pm

    Che storia bellissima, e che bello che il famoso albero abbia nuovi germogli. Il plumcake è delizioso di aspetto e sicuramente squisito: lo sto mangiando con gli occhi. Vedendo le foto del plumcake Nicholas ha detto:” Mama, let’s go to say hi to zia, zio Pat, Gigi and Bea. You drive the plane this time, ok?”

    • Reply
      Mary
      marzo 15, 2014 at 9:55 pm

      Grazie Giulietta!!! Darei chissà cosa per poter gustare questo plumcake insieme a te, al mio fratellino e al mio cuccioletto…sarebbe meraviglioso!!! VVB, Mary

  • Reply
    Gabry B
    marzo 15, 2014 at 7:23 pm

    Che bel racconto, ho sentito anch’io il profumo di quel dolce tiepido accompagnato dal latte caldo, una carica di bontà che sicuramente c’è anche nel tuo delizioso plumcake.
    Le noci fanno bene, sei fortunata ad averle in casa, che gioia l’albero che germoglia!
    Buona domenica.

    • Reply
      Mary
      marzo 15, 2014 at 9:57 pm

      Grazie Gabry, le tue gentili parole mi fanno immensamente piacere!! Baci e a presto, Mary

  • Reply
    CONTROTUTTI
    marzo 15, 2014 at 8:30 pm

    che bella storia e meraviglioso il tuo plum cake

    • Reply
      Mary
      marzo 15, 2014 at 9:58 pm

      Grazie di cuore, sono felice che ti sia piaciuto il mio post e la mia ricetta! A presto, Mary

  • Reply
    Ely Mazzini
    marzo 15, 2014 at 8:38 pm

    Questo cake è particolarmente goloso cara Mary, soffice e profumato…bravissima!!!
    Bacioni, buona domenica…

    • Reply
      Mary
      marzo 15, 2014 at 9:59 pm

      Grazie mille Ely!! Indovina?…E’ già finito!! Un abbraccio e a presto, Mary

  • Reply
    Ornella Camatta
    marzo 16, 2014 at 5:14 pm

    Bello come le tradizioni possano continuare malgrado la globalizzazione. A me piacciono molto le noci, solo che quando le compro (nostrane a km 0), me le mangio senza averci fatto nessuna ricetta. Questo tuo dolce mi ispira molto, quindi lo proverò …. appena avrò ricomprato le noci.
    P.s.: non riesco ad iscrivermi ai tuoi followers, c’è qualcosa che non va in google friend connect, perché mi dice sempre che non riescono a gestire la richiesta, ma sono 3 giorni!

    • Reply
      Mary
      marzo 16, 2014 at 9:52 pm

      Buonasera Ornella, anche a me piacciono le noci, che tra l’altro fanno molto bene alla salute!! Mangiamole dunque, e se nostrane, ancora meglio!! Grazie di cuore per la tua gentilezza cara e a presto! Mary

  • Reply
    Giorgia Riccardi
    marzo 16, 2014 at 5:28 pm

    Ciao mary, eccomi di nuovo qui…ho pensato a te per il leibster award! Se ti fa piacere passa da me per ritirarlo!
    http://barbiemagicacuocagr.blogspot.com/2014/03/nuove-letture-golose-e-il-liebster-award.html

    • Reply
      Mary
      marzo 16, 2014 at 9:53 pm

      Grazie mille tesoro per aver pensato a me!! Baci, Mary

  • Reply
    Valentina
    marzo 16, 2014 at 8:22 pm

    non c’è cosa più bella di avere delle ricette che ci richiamano le nostre radici e i nostri cari!

    • Reply
      Mary
      marzo 16, 2014 at 9:54 pm

      E’ vero Valentina! Le nostre radici ci dicono chi siamo… Bacioni, Mary

  • Reply
    Roberta
    marzo 16, 2014 at 9:00 pm

    Che bel racconto!!!! ^_^
    La torta con una tazza di latte…… Hai descritto il mio relax preferito!!!! 😉
    Ciao ciao

    • Reply
      Mary
      marzo 16, 2014 at 9:56 pm

      Grazie Roberta cara! E’ anche il mio relax preferito…magari col tè invece del latte!! Baci, Mary

  • Reply
    Sugar
    marzo 16, 2014 at 9:27 pm

    Ciao Mary, erano belli i tempi delle nostre nonne e bisnonne, forse avevano meno risorse rispetto a noi, ma quell’armonica intimità che si creava fra le donne che si riunivano per fare e per parlare, noi non la conosciamo.
    Bellissimo il tuo dolce alle noci, chissà che buono!
    A presto, Ada

    • Reply
      Mary
      marzo 16, 2014 at 9:59 pm

      A volte sento di appartenere ad un’era che non mi appartiene…oggi tutto questo correre, spesso ci fa perdere di vista le cose più importanti. Grazie Ada, per la tua presenza e le tue parole! Baci, Mary

  • Reply
    Maria Grazia
    marzo 16, 2014 at 10:19 pm

    Non so, sarà l’età che avanza, ma rimpiango quei momenti della mia infanzia nei quali sono stata testimone delle abitudini semplici, dei tempi rilassati delle nostre nonne, della cultura dell’essenziale e dei valori veri.
    Grazie di essere così generosa. Generosa nel regalarci preparazioni magnifiche e momenti di riflessione.
    Un abbraccio grandissimo, Mary.
    MG

    • Reply
      Mary
      marzo 17, 2014 at 6:25 pm

      Ma quanto sei cara Maria Grazia!!! Le tue parole mi riempiono di gioia…grazie di cuore!! Un bacione e a presto, Mary

  • Reply
    carmencook
    marzo 16, 2014 at 11:05 pm

    Adoro le ricette dei ricordi e il tuo plumcake sa proprio di buono e di antico!!
    Grazie mille per la condivisione!!!
    Un bacione e buon inizio settimana
    Carmen

    • Reply
      Mary
      marzo 17, 2014 at 6:26 pm

      Grazie Carmen, sei sempre molto gentile!! Baci e a presto, Mary

  • Reply
    edvige
    marzo 17, 2014 at 10:00 am

    Se ti va passa da me ho un piccolo presente buona giornata

    • Reply
      Mary
      marzo 17, 2014 at 6:27 pm

      Grazie Edvige, sei molto cara!! Buona giornata anche a te, Mary

  • Reply
    La cucina di Esme
    marzo 17, 2014 at 7:08 pm

    che fortuna hai ad avere le noci dalla pianta di tuo padre immagino il sapore paradisiaco che emana questo dolce!
    baci
    Alice

    • Reply
      Mary
      marzo 17, 2014 at 9:16 pm

      E’ vero Alice, sono fortunata ad avere tanti alimenti cresciuti naturalmente da mio padre… a volte sottovalutiamo questi nostri prodotti genuini a km 0. Grazie di cuore per la tua presenza carissima!! Baci, Mary

  • Reply
    stefania ciancio
    marzo 17, 2014 at 10:34 pm

    Le ricette dei ricordi e di tradizione familiare sono sempre quelle a noi più care e le più riuscite perchè risultato di continue prove e riprove. Anch’io adoro le ricette dei ricordi che ripropongo nei miei post a volte rivisitandole. Ti faccio un in bocca al lupo per il contest. A proposito ti ho assegnato un premio The Versatile Blogger Awars, spero lo gradirai, te lo meriti. Se ti va passa a ritirarlo da me http://pasticciinfamiglia.blogspot.it/2014/03/premio-versatile-blogger-award.html. Complimenti, a presto.

    • Reply
      Mary
      marzo 18, 2014 at 8:37 am

      Grazie mille Stefania, per la tua presenza e per le tue parole, sempre gentili! Grazie di cuore anche per aver pensato al mio blog per questo bellissimo premio!! A presto cara, Mary

  • Reply
    angela bartolomeo
    marzo 17, 2014 at 11:06 pm

    E’ bello e oltremodo poetico che una ricetta evochi un ricordo. Perchè oltre alla ricetta si condivide la propria storia familiare. E la condivisione vuol dire amicizia.Grazie Mary per aver condiviso con noi il tuo bel ricordo
    A presto
    Angela

    • Reply
      Mary
      marzo 18, 2014 at 8:42 am

      Grazie Angela, le tue parole mi fanno un immenso piacere! Sono felicissima di condividere i miei ricordi con voi!! Baci e a presto, Mary

  • Reply
    Monica Gentili
    marzo 18, 2014 at 4:21 pm

    Ciao Mary!
    Questo Plumcake oltre ad essere bello sembra davvero ottimo! Complimenti 🙂
    Un bacione e a presto,
    Monica

    • Reply
      Mary
      marzo 18, 2014 at 6:32 pm

      Grazie Monica, sei un tesoro!! Baci, Mary

  • Reply
    Daiana Molineris
    marzo 18, 2014 at 9:30 pm

    Ciao carissima Mary,come va?:-))
    Questa delizia mi ha portato fino da te,ne sono certa…ne sento il suo profumo…mmm 😛
    Complimenti,ha una consistenza a dir poco golosa…
    Bacioni cara a prestooo

    • Reply
      Mary
      marzo 19, 2014 at 8:33 am

      Grazie Daiana carissima!! Bacioni anche a te e a presto, Mary

  • Reply
    La mia famiglia ai fornelli
    marzo 18, 2014 at 10:37 pm

    che meraviglia questo dolce, ha il sapore di genuino!

    • Reply
      Mary
      marzo 19, 2014 at 8:34 am

      Grazie di cuore, sei davvero gentile!! Baci, Mary

  • Reply
    Paola
    ottobre 16, 2014 at 10:30 pm

    Questo plumcake mi ispira tantissimo! penso di farlo uno di questi giorni! bravissima come sempre! a presto un bacione!

  • Reply
    tizi
    aprile 21, 2015 at 4:36 pm

    Quando si dice comfort food… non c’è coccola migliore di una tazza di latte caldo e un dolce semplice e profumato come questo, che fa subito casa! Buona giornata Mary!

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      aprile 22, 2015 at 3:41 pm

      Hai proprio ragione Tiziana!! Grazie di cuore per la tua visita e un grande abbraccio, Mary

  • Reply
    lella
    novembre 12, 2015 at 2:53 pm

    solo ora ho letto la ricetta davvero invitante del tuo plum cake alle noci! Ti chiedo se per favore mi sai dare un’alternativa per ricotta e farina in quanto intollerante a latticini e frumento purtroppo Grazie e ancora complimenti Lella

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      novembre 12, 2015 at 6:21 pm

      Ciao Lella, grazie per essere passata a trovarmi! Non sono esperta di intolleranze ma credo che potresti usare tranquillamente una farina senza glutine, oppure della farina di grano saraceno. La consistenza sarà sicuramente diversa, ma io proverei…anzi, provero’ anch’io! La ricotta la puoi sostituire con uno yogurt di soia, oppure uno privo di lattosio…ora se ne trovano ovunque. Diamo inizio alla sperimentazione e vediamo cosa viene fuori! Grazie ancora, Mary

  • Reply
    lella
    novembre 13, 2015 at 7:42 am

    mary ti ringrazio x la sollecitudine e per i consigli provero’ senz’altro e faro’ sapere ciao lella

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      novembre 13, 2015 at 8:29 am

      Buon weekend Lella…tienimi aggiornata! A presto, Mary

  • Reply
    lella
    novembre 16, 2015 at 3:24 pm

    mary ti aggiorno sull’esperimento plum cake versione “intolleranti”. Ho usato yogurt senza lattosio al posto della ricotta e mix di farine gluten free e ho sostituito la scorza di limone con quella di arancia con anche un poco di succo. Ho dimezzato le dosi facendo dei muffin (in caso di disastro) e devo dire che il risultato èstato senz’altro molto positivo! Da rifare! Grazie per i consigli e alla prossima ciao Lella

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      novembre 19, 2015 at 9:28 am

      Ciao Lella, sono felicissima che il tuo esperimento sia riuscito alla grande…bravissima! Scusami per il ritardo nella risposta, ma in questi giorni sono poco presente a causa di impegni famigliari. Proverò di sicuro la tua versione gluten free e mi piace tanto l’idea dei muffin! Grazie di cuore…Un caro saluto e a presto, Mary

  • Reply
    SimoCuriosa
    maggio 17, 2016 at 3:30 pm

    oddio che bello!
    mi sono copiata la ricetta, se provo ti faccio sapere . mi ispira un sacco e mio marito e mio figlio saranno contenti di cominciare la giornata con questo dolcetto alle noci!
    grazieee e buona giornata

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      maggio 17, 2016 at 11:25 pm

      Ciao Simona, che bello trovarti qui! Fammi sapere che ne pensi, mi raccomando! Un abbraccio e grazie mille per la visita, Mary

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.