Ricette Americane/ Ricette Americane Dolci/ Ricette Dolci

CARROT CAKE…BAKERY STYLE!

Fino a qualche anno fa, le mie ziette americane, venivano a trovarci in Italia abbastanza spesso. Ora purtroppo, gli anni son passati e la salute dei miei cari ha subito dei duri colpi…Oltre alla gioia che mi procurava la loro tanto attesa visita, venivo sempre assalita dalle emozioni tipiche delle ragazzine delle elementari, che dico…della scuola materna! Aspettavo con ansia i loro regalini, che erano sempre cose carine e cibi tipici come il burro di arachidi (che ancora non si trovava facilmente in Italia), Reese’s Peanut Butter Cups e chocolato Hershey’s. Uno dei regali più graditi che mi ha donato mia zia Anna, è un libro di ricette (non l’avreste mai sospettato vero?). E’ un libro bellissimo, scritto da Richard Simmons, il cui titolo è “Sweetie Pie”. L’autore presenta dei dolci favolosi, ma alleggeriti un po’, e insegna dei “trucchetti” per ingannare il palato e fargli credere che sta mangiando qualcosa di lussurioso e pieno zeppo di burro. Per esempio, si può sostituire buona parte del grasso di un dolce, con della purea di mele, che in inglese si chiama “applesauce”. Io l’ho fatto con questa torta di carote, che è deliziosa, sana e…quasi senza sensi di colpa. Se volete mantenerla un po’ light, servitela al naturale. Se invece, volete darle un aspetto più da Bakery del New England, ricopritela con una glassa alla cannella e decoratela con qualche mandorla tritata e dei filini di carote! Provare per credere!
 
 
Torta di carote e purea di mele
 
3 uova
200 gr di zucchero di canna
un pizzico di sale
un cucchiaino colmo di cannella
2 cucchiai di olio di semi di girasole
la purea di 2 mele *
200 gr di farina
50 gr di mandorle non spellate tritate
500 gr di carote grattugiate (3 carote grandi)
1 bustina di lievito per dolci
 
 
*La purea di mele, o applesauce, si ottiene cuocendo 2 mele, sbucciate e tagliate a tocchetti, con una tazzina da caffè di acqua, un cucchiaino di zucchero di canna e un pizzico abbondante di cannella. Si lascia sobbollire il tutto e quando la mela diventa tenera, ma non disfatta, si spegne il fuoco e si frulla col mini-pimer oppure si schiaccia con una forchetta.
 
 
Montare bene le uova con lo zucchero, il sale e la cannella. Aggiungere l’olio, mescolare e poi aggiungere la purea di mele. Girare l’impasto, aggiungere la farina e il lievito e mescolare delicatamente. In ultimo, aggiungere le carote e le mandorle e mescolare, sempre delicatamente, amalgamandole all’impasto. Versare in una teglia imburrata e infarinata, oppure foderata con la carta forno, e infornare a 180° per circa 45 minuti. Raffreddare completamente e servire con una semplice glassa di zucchero e cannella oppure spolverizzata di zucchero a velo.
 
Glassa alla cannella
 
5 cucchiai di zucchero a velo
1 cucchiaino di cannella in polvere
5 o 6 cucchiaini di acqua bollente
 
Mescolare lo zucchero con la cannella in una ciotola piccolina. Aggiungere l’acqua bollente un cucchiaino alla volta, fino a raggiungere una consistenza spalmabile.
 
 
 
 
 
Until a few years ago, my dear American aunts used to come visit us in Italy pretty often. Unfortunately, the years pass very quickly, and my dear ones have had serious health problems…Besides the great joy that their visit would give me, I was always filled with the typical emotions of a little girl who awaits the gifts that they brought. They usually brought typical American foods like peanut butter (at that time, it wasn’t easy to find in Italy), Reese’s Peanut Butter Cups and Hershey’s Chocolate along with other beautiful presents. One of the gifts I appreciated most, was a cookbook (I suppose you’d never have guessed…). The author is Richard Simmons, and the title is “Sweetie Pie”. The book is full of dazzling dessert recipes, but made with less fat and with healthier ingredients. Simmons also teaches a few “tricks” that help us make delicious desserts, fooling our tongue, making it think it’s eating globs of butter…For example, you can substitute applesauce for most of the fat in a recipe, reducing the calories but making it equally wonderful tasting. I did just that in this carrot cake, that turned out really yummy and almost guilt proof. If you wanto to keep it light, serve it simple. But if you want to give it a New England Bakery look, pour some cinnamon glaze on the top and decorate with almonds and some pieces of carrot. Give it a try, you won’t be sorry!
 
 
Applesauce and carrot cake
 
3 eggs
200 gr brown sugar
a pinch of salt
1 heaping teaspoon of cinnamon
2 tablespoons vegetable oil (I used safflower)
applesauce made with 2 medium sized apples*
200 gr all purpous flour
50 gr finely chopped almonds (skins on)
500 gr grated carrots (about 3 big ones)
16 gr baking powder
 
 
*Make the applesauce. Peel and core the apples, and chop them into chunks. Put them into a pan, add 8 tablespoons of water, 1 teaspoon brown sugar, and a pinch of cinnamon. Cook on low flame until the apples are tender. Puree the apples in a blender or by hand. Set aside to cool.
 
 
Beat the eggs with the sugar, the salt and the cinnamon. Add the oil and mix. Add the applesauce, stir it into the mixture and then sift in the flour with the baking powder. Stir the flour mixture into the batter and then add the grated carrots and the almonds, mixing delicately. Pour the batter into a prepared oven pan (buttered and floured or lined with parchment paper), and bake for about 45 minutes at 180°C. Cool completely and serve with a simple sugar/cinnamon glaze or sprinkled with powdered sugar.
 
 
Cinnamon glaze
 
5 tablespoons of confectioner’s sugar
1 teaspoon cinnamon
5 or 6 teaspoons of hot water
 
Mix the sugar and the cinnamon in a small bowl. Add the hot water a couple teaspoons at a time, until you reach the needed consistency.
CON QUESTA RICETTA PARTECIPO ALLA RACCOLTA  “APPLE SWEET AND SALTY” DEL BLOG LOVE COOKING
 
 
  

63 Comments

  • Reply
    Valentina
    ottobre 6, 2014 at 2:06 pm

    non sapevo questo trucco, lo devo provare subito!!!

    • Reply
      Mary
      ottobre 6, 2014 at 4:16 pm

      Provalo Valentina, davvero hai la sensazione di mangiare un dolce burroso! Grazie carissima e buona settimana, Mary

  • Reply
    Fr@
    ottobre 6, 2014 at 2:48 pm

    Ecco questo è uno dei dolci buoni e salutari.
    Grazie per il trucco della purea di mele.

    • Reply
      Mary
      ottobre 6, 2014 at 4:17 pm

      Grazie a te per la tua gentilezza e affetto Francesca!! Un bacione grande, Mary

  • Reply
    ~~louise~~
    ottobre 6, 2014 at 3:00 pm

    Hi Mary!
    What lovely memeories you have stirred. I too use to look forward to my aunts visiting. They use to come from Brooklyn out to Long Island and bring so many delicious things from the bakeries in Brooklyn. They also bring all kinds of Italian cheeses and Soppressata, which was my favorite:) Oh those were the days:)

    Richard Simmons use to come to the place that I worked many times. I do have a few of his books but never noticed this cake. It looks delicious. I will have to pin it and give it a try since I am watching calories these days, lol…Thank you so much for sharing, Mary…

    • Reply
      Mary
      ottobre 6, 2014 at 4:24 pm

      Hi Louise, I’m happy when I stir up emotions and memories…family is so important for me! I love cheese and I’m absolutely sure that Italian cheeses are among the best in the world (why are they so fattening…??)! This book is really very interesting, and Richard Simmons is a funny guy. This cake isn’t his though, I only took advantage of his “applesauce trick” and made my own version. Thank you very very much for your visit and your kindness dear! A big hug, Mary

    • Reply
      ~~louise~~
      ottobre 9, 2014 at 3:40 am

      HI Mary,
      I got so excited seeing this post I totally forgot to comment about the applesauce “trick.” I actually use it in many cake recipes instead of oil. It usually works! Thanks Mary…

      P.S. I’d love the link to your vegan brownies with cranberries:)

  • Reply
    giochidizucchero
    ottobre 6, 2014 at 3:02 pm

    è veramente deliziosa! Da provare assolutamente! Ciao cara!

    • Reply
      Mary
      ottobre 6, 2014 at 4:25 pm

      E’ davvero deliziosa Erika…te lo assicuro!! Grazie di cuore e un bacio, Mary

  • Reply
    tittina
    ottobre 6, 2014 at 3:43 pm

    ottima questa torta che come dolcificante ha la purea di mele, ti volevo chiedere ma 200 gr di zucchero di canna non sono troppi? buon pomeriggio cara!!! Tittina

    • Reply
      Mary
      ottobre 6, 2014 at 4:28 pm

      Ciao Tittina cara! La purea di mele in questa torta, sostituisce in parte il grasso. Infatti, ci sono solo 2 cucchiai di olio. Puoi abbassare la quantità di zucchero a 150 gr, dovrebbe andare bene lo stesso. Per quanto sia un pochino più dietetica, è pur sempre un dolce…Chissà perché tutte le cose buone fanno ingrassare?! Grazie infinite per la tua presenza e la tua gentilezza!! Un abbraccio forte, Mary

  • Reply
    Anna Rita Granata
    ottobre 6, 2014 at 4:43 pm

    Questa torta sa di bakery americane e me le immagino situate in zone del’ Ohio, dove fa freddo e ci si va a riscaldare in quei locali così intimi e tipici! Adoro quel l’atmosfera ed è una delle poche cose che mi fa amare l’inverno 🙂
    Ricetta buonissima…la voglio provare assolutamente!
    Un abbraccio Mary e buona settimana!
    Anna

    • Reply
      Mary
      ottobre 6, 2014 at 9:29 pm

      Vero Anna Rita, è proprio questa l’atmosfera che speravo di evocare…Io vivevo proprio lì, nell’Ohio e ho un ricordo meraviglioso dell’autunno della mia infanzia…i colori di questa torta mi ricordano molto i colori delle foglie cadute dai maestosi alberi americani…Grazie cara per il tuo affetto, Mary

  • Reply
    Sugar Ness
    ottobre 6, 2014 at 5:43 pm

    Mi piace questo trucchetto della purea di mele!!! Applicherò senz’altro! Un abbraccio!

    • Reply
      Mary
      ottobre 6, 2014 at 9:30 pm

      Grazie Vanessa, sono felice che tu abbia gradito! Bacioni, Mary

  • Reply
    Ely Mazzini
    ottobre 6, 2014 at 8:20 pm

    Mmmhhh ma che buona questa torta, una fettina ora mi ci vorrebbe proprio… bravissima!!!
    Bacioni…

    • Reply
      Mary
      ottobre 6, 2014 at 9:31 pm

      Grazie mille Ely…la mangerei molto volentieri insieme a te, magari con una bella tazza di caffè americano!! Baci, Mary

  • Reply
    LaRicciaInCucina
    ottobre 6, 2014 at 8:50 pm

    Ciao Mary!! Ma che bella la dritta che ci hai dato!!! La utilizzerò senz’altro :-). un bacione

    • Reply
      Mary
      ottobre 6, 2014 at 9:32 pm

      Provala cara, non te ne pentirai! Grazie di cuore e buona settimana, Mary

  • Reply
    Cucina Teorica
    ottobre 6, 2014 at 8:54 pm

    Wow! Looks yummy! I love the combo applesauce-carrots in a cake!
    Isabel
    PS jelly beans and candy canes, a looong time ago 😉

    • Reply
      Mary
      ottobre 6, 2014 at 9:34 pm

      Thank you Isabel! I remember jelly beans and candy canes too…with a lot of nostalgia…Hugs honey! Mary

  • Reply
    Martina
    ottobre 7, 2014 at 11:33 am

    Mary, mi piace questa cosa di sostituire i soliti ingredienti con la purea di frutta…l’ho visto fare anche con quella di banana, vero? Te lo dice una solita ad usare il burro nei dolci…:-)
    Mi appunto la ricetta, magari un giorno di questi la provo!
    Buona giornata

    • Reply
      Mary
      ottobre 7, 2014 at 8:46 pm

      Adoro il burro nei dolci Martina…e non solo nei dolci…Mi piace anche sperimentare dolci più “leggeri” e quando riescono particolarmente buoni sono davvero soddisfatta! E’ vero, si può usare anche la polpa di banana o di prugne (anche secche). Grazie mille per essere passata da me! Un abbraccio, Mary

  • Reply
    elenuccia
    ottobre 7, 2014 at 9:27 pm

    Da quando ho scoperto la frutta nei dolci la uso spessissimo, banane, mele e anche pere. Così ci possiamo concedere una fetta in più senza sensi di colpa. Ma non ho ancora provato la torta di carote “alla frutta”. Ottimo suggerimento

    • Reply
      Mary
      ottobre 8, 2014 at 8:14 pm

      Ciao Elena, anch’io uso spesso la frutta nei dolci…adoro il sapore e la morbidezza che conferisce! Grazie per essere passata da me e un abbraccio! Mary

  • Reply
    Maria Brentegani Portugalli
    ottobre 7, 2014 at 10:08 pm

    Ma dai, non conoscevo proprio il trucchetto del miele!
    E neppure questa ricetta! Da provare!
    Grazie ed un abbraccio Maria

    • Reply
      Mary
      ottobre 8, 2014 at 8:16 pm

      Io l’ho imparato da Richard Simmons, leggendo il suo bel libro, pieno di suggerimenti “light”! Grazie a te carissima e a presto, Mary

  • Reply
    Annalisa B
    ottobre 7, 2014 at 10:32 pm

    Ottima idea quella della purea di mele in sostituzione!! Così oltre che invitante, la tua torta è anche light!! Direi perfetta!!
    Baci!

    • Reply
      Mary
      ottobre 8, 2014 at 8:18 pm

      Si Annalisa, è un pochino più light…certo c’è lo zucchero, perché è pur sempre un dolce, ma i grassi sono ridotti al minimo! Grazie mille, sei gentilissima! Baci, Mary

  • Reply
    Laura Carraro
    ottobre 7, 2014 at 11:08 pm

    Ma che bella alternativa, quella purea di mele mi ispira molto e la possibilità di alleggerire i dolci è molto interessante….da provare la tua torta di carote che si presenta alla grande!!!
    Baci

    • Reply
      Mary
      ottobre 8, 2014 at 8:19 pm

      Ma grazie Laura, sei molto carina! Provala, non ti deluderà! Un abbraccio forte, Mary

  • Reply
    Erica Di Paolo
    ottobre 8, 2014 at 7:30 am

    Non c’è niente da fare: questa rimane una delle mie torte preferite di sempre. L’hai resa davvero irresistibile. Sei magica Mary, bravissima.

    • Reply
      Mary
      ottobre 8, 2014 at 8:21 pm

      Ciao Erica! Le tue parole mi incoraggiano sempre…sei una persona generosa e io sono felicissima d’averti incontrata! Grazie di cuore, Mary

  • Reply
    Serena
    ottobre 8, 2014 at 8:36 am

    La purea di mele in alternativa al burro sembra una gran bella trovata per concedersi qualche strappo senza conseguenze nefaste. Ho in programma di preparare un dolce vegano e questa potrebbe essere la chiave 🙂

    • Reply
      Mary
      ottobre 8, 2014 at 8:24 pm

      Ciao Serena, grazie di cuore per la tua visita! Sono felicissima che tu abbia gradito :-))La puree di frutta è perfetta nei dolci vegani, io uso spesso anche la polpa di banana. Un caro saluto e a presto, Mary

  • Reply
    cincia del bosco
    ottobre 8, 2014 at 2:59 pm

    Questo trucchetto del purè di mele mi attira tanto.
    La torta è splendida e molto invitante!
    ciao Su

    • Reply
      Mary
      ottobre 8, 2014 at 8:25 pm

      Tante tante grazie Cincia e un abbraccio forte! A presto, Mary

  • Reply
    Sabrina Rabbia
    ottobre 8, 2014 at 4:13 pm

    te n’e’ avanzata un po’ per me????Baci Sabry

    • Reply
      Mary
      ottobre 8, 2014 at 8:27 pm

      Per te sicuro tesoro…magari la mangiamo insieme…Sarebbe molto bello, vero? Un abbraccio forte e grazie mille, Mary

  • Reply
    Yrma
    ottobre 8, 2014 at 4:52 pm

    Meravigliosa e grazie di esser passata da me cara Mary, ricambio con piacere! Un abbraccio

    • Reply
      Mary
      ottobre 8, 2014 at 8:28 pm

      Ciao Yrma, sono felice di poter conoscerti meglio!! Grazie di cuore per la tua gentilezza e presenza! A presto, Mary

  • Reply
    Ely Valsecchi
    ottobre 8, 2014 at 7:54 pm

    Oh Mary qyesta è la tipica torta di carote che non sono mai riuscita a fare, e ora vedo qui la ricetta, sarà mia! Un bacione

    • Reply
      Mary
      ottobre 8, 2014 at 8:30 pm

      Ely, è facilissima e ti assicuro che è squisita! Grazie infinite per essere passata a farmi visita! Ti abbraccio, Mary

  • Reply
    conunpocodizucchero Elena
    ottobre 8, 2014 at 8:38 pm

    che bello immaginarti bambna in attesa della visita e dei doni! mi piace questa mary sai? e anche quella che mi propone qst ricettina derivata da quel libro prezioso e carico di affetto. hai capito qst applesauce che roba? la provo domani stesso guarda! poi ti dico! grazie infinite! un bacio grande

    • Reply
      Mary
      ottobre 9, 2014 at 6:34 pm

      Ciao Elena! Sai, io sono rimasta una bimbetta dentro…molto dentro…perché in realtà di anni ne son passati ahimè! I ricordi che ci legano ai nostri cari sono sempre carichi di emozioni e ce li portiamo nel cuore…Grazie cara per aver apprezzato e fammi sapere se il trucchetto ti è piaciuto! Un abbraccio forte, Mary

  • Reply
    Daiana Molineris
    ottobre 8, 2014 at 11:11 pm

    Ciao carissima,
    questa torta parla da sola…è strepitosa da quanto sarà buona,ne voglio una fetta per domattina!!!:-PP
    Bravissima cara,un abbraccio a presto

    • Reply
      Mary
      ottobre 9, 2014 at 6:36 pm

      Magari potessimo fare colazione insieme Daiana…sarebbe una gioia per me!! Grazie carissima e un abbraccio anche a te! Mary

  • Reply
    Gloria Baker
    ottobre 9, 2014 at 2:30 am

    I love your carrot cake, so moist! look wonderful Mary!:)

    • Reply
      Mary
      ottobre 9, 2014 at 6:37 pm

      Thank you so much Gloria…you’re very dear! I’m so glad to meet you and to continue our journey in this foodie world! My best wishes, Mary

  • Reply
    Elisa Cilento
    ottobre 9, 2014 at 12:58 pm

    Ciao Mary, piacere di conoscerti! adoro i dolci americani e da queste parti troverò sicuramente molti spunti interessanti (come questa torta di carote!).
    A presto!

    • Reply
      Mary
      ottobre 9, 2014 at 6:39 pm

      Grazie di cuore Elisa, per essere passata da me e per le tue parole gentili! Sono felice che tu abbia gradito la mia carrot cake! Un caro saluto, Mary

  • Reply
    Günther
    ottobre 9, 2014 at 7:11 pm

    complimneti per la torta e la dritta della polpa di mela, pensa stranamente io uso la polpa di mela frullata per mantecare il risotto 🙂

    • Reply
      Mary
      ottobre 9, 2014 at 8:58 pm

      Grazie di cuore Gunther, sono felice che tu abbia gradito! Chissà che delizia il tuo risotto…Buona serata e a presto, Mary

  • Reply
    i dolci di laura
    ottobre 9, 2014 at 8:14 pm

    wow che golosità! io ho un’amica che mi procura alcuni ingredienti americani, è sempre una festa, io adoro i Reese’s e ora anche la tua torta!

    • Reply
      Mary
      ottobre 9, 2014 at 9:00 pm

      Ciao Laura, anch’io adoro i Reese’s…me li devono togliere con la forza!! Ti ringrazio tanto per i complimenti, sei gentilissima!! A presto, Mary

  • Reply
    Emanuela - Pane, burro e alici
    ottobre 10, 2014 at 10:47 pm

    Ciao Mary! Che bella torta! Mi piacciono molto i dolci con le carote! Ma a dirla tutta la cosa che mi ha colpita è soprattutto la glassa, perchè ho appena sfornato una torta che necessita di glassatura ed ero indecisa su quale fare. Bene, ho risolto il problema, domani mattina farò la la tua glassa! 😉 Un bacio grande grande!

  • Reply
    Laura
    ottobre 13, 2014 at 3:36 pm

    mi hanno attratta gli ingredienti , non ce n’era uno che non mi piacesse e poi ho letto tutto il post…mi attrae quel libro 😉 nonostante io non sia particolarmente amante dei dolci.
    Quando riuscirò a mettere a fuoco tutti i blog delle Bloggalline ;-)? Credo mai :* ma almeno questo ora è collegato.
    Buonissima settimana !

  • Reply
    Chiarapassion
    ottobre 14, 2014 at 8:03 am

    Mary ma sai che con questo racconto hai portato alla mente dei ricordi bellissimi? Ho anche io delle ziette americane ormai dolcissime nonnine e ricordo quando venivano in vacanza in Italia e mi portavano tantissimi regali e cose buone da mangiare che da noi non si trovavano, come sempre era tutto big e tutto favoloso proprio come la tua torta che si mangia con gli occhi. Grazie a te per il tuo affetto <3

  • Reply
    Angela S. - Storie da mordere
    ottobre 22, 2014 at 6:45 pm

    Ciao Mary 🙂
    Grazie per la visita. La scoperta del tuo blog è stata un piacere, bella impostazione e ricette interessanti 😉
    A presto
    AngelaS

  • Reply
    Simona Roncaletti
    ottobre 29, 2014 at 7:20 am

    Ciao Mary! Piacere di conoscerti!!!!! Scusa se passo così in ritardo…volevo dirti che la tua torta mi piace moltissimo!!! La inserisco subito:)
    Un bacione e a presto!!!
    Simo

    • Reply
      Mary
      ottobre 29, 2014 at 8:51 am

      Grazie di cuore Simona, il piacere è tutto mio! Sono felice di partecipare alla tua raccolta! Un abbraccio, Mary

  • Reply
    Elisa
    dicembre 22, 2016 at 11:26 am

    Salve, posso chiederle le dimensioni dello stampo?
    grazie

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      dicembre 22, 2016 at 2:33 pm

      Ciao Elisa, grazie per essere passata a trovarmi! Se non ricordo male, lo stampo era da 24 cm.
      Un caro saluto e buone feste,
      Mary

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.