Piatti Unici/ Primi Piatti/ Ricette Abruzzesi/ Ricette Abruzzesi Salate/ Ricette Salate

ZITI AL FORNO CON UOVA SODE / ZITI CASSEROLE

ziti_al_forno

Scroll down for English version

Buongiorno amici, siamo tutti a dieta vero? Il periodo è quello giusto. Di solito, finite le feste di Natale e passato il Carnevale, tutti incominciano a pensare a quando si toglieranno cappotti, piumini e giacconi e, come per magia (o maledizione), tutte le nostre malefatte si vedranno! Beh, se questo è il vostro caso, vi premetto che la mia ricetta di oggi non fa per voi. Non è light. Non è dietetica. Ma è tanto buona e fa tanto famiglia e domenica del villaggio. Gli ziti al forno con uova sode non sono certo da mangiare tutti i giorni. Questo è un piatto della domenica qui in Abruzzo, da gustare in famiglia in un giorno in cui possiamo rilassarci e mangiare con calma, chiacchierando allegramente. Gli ziti al forno con uova sode, fanno pensare già al pranzo di Pasqua. Le uova sono il simbolo della rinascita e della vita e le uova sode sono, dopo le uova al cioccolato, l’emblema di questa festa primaverile. Pensateci per domenica prossima. Ragù, ziti, mozzarella…

Serena vita e a presto, Mary

ZITI AL FORNO CON UOVA SODE
Serves 5
Print
  1. PER IL RAGU'
  2. 300 gr di carne macinata mista (manzo, suino, tacchino o pollo)
  3. un trito di sedano, carota e cipolla
  4. uno spicchio d'aglio schiacciato
  5. olio evo q.b
  6. una spruzzata di vino bianco
  7. una bottiglia di passata di pomodoro (700gr)
  8. sale
  9. PER LA PASTA AL FORNO
  10. 300 gr di ziti
  11. 3 uova sode
  12. 250 gr di mozzarella
  13. 150 gr di scamorza
  14. 100 gr di Grana Padano grattugiato
  1. Preparate il ragù. Mettete dell'olio evo in un tegame capiente e aggiungete il trito di odori e l'aglio. Lasciate dorare lentamente su fiamma medio bassa e quando l'aglio si colora, toglietelo. Aggiungete la carne macinata e soffriggetela per qualche minuto, fino a quando perde il colore della carne cruda. Sfumate con il vino e lasciate evaporare fino a quando non sentite più l'odore alcolico. Aggiungete la passata di pomodoro, riempita la bottiglia con dell'acqua e aggiungete anche quella. Mescolate e portate a bollore. Abbassate la fiamma al minimo, salate e cuocete a tegame coperto per 45/50 minuti. Io uso la pentola a pressione, quindi faccio cuocere per 20 minuti dal sibilo.
  2. Mettete a bollire l'acqua per la pasta. Prendete gli ziti e spezzateli a metà oppure in tre parti. Mettete da parte.
  3. Tagliate a tocchetti la mozzarella, la scamorza e 2 delle uova sode. Mettete tutto dentro una ciotola capiente, aggiungete 3/4 del Grana e mescolate.
  4. Quando l'acqua bolle, unite del sale e buttate la pasta. Scolate la pasta quando è ancora molto al dente. Versatela in una ciotola e conditela con qualche mestolo di ragù.
  5. Prendete una teglia da forno e sporcate il fondo con il sugo. Versate un po' di pasta e sopra di essa, mettete una parte del condimento di formaggi e uova sode. Condite con altro sugo e fate un secondo strato di pasta e poi formaggi. Versate abbondante ragù sull'ultimo strato, spolverizzate con il restante Grana e decorate la superficie con l'uovo sodo rimasto, tagliato a rondelle. Infornate a 200° per circa 30 minuti o fino a leggera gratinatura.
unamericanatragliorsi https://unamericanatragliorsi.com/
 ziti_al_forno_a

ziti_al_forno_bGood morning friends. We’re all on a diet right? This is just that time of year. After Christmas, and Mardi Gras, everybody begins to think about when they are going to take their coats off. We all start to panic, because our sweet tooth did us wrong and now, with lighter clothes, our body betrays us. Well guys, if this is your case, today’s recipe is not for you. It’s not light and it’s not dietetic. It is delicious though…very delicious. This ziti casserole with hard-boiled eggs is not an everyday dish. It is a dish to eat on Sundays here in Abruzzo, with your family. It is a dish to eat when you have the time to relax and have a leisurely chat. This ziti casserole makes you think about Easter. Eggs are a symbol of life and rebirth and hard-boiled eggs, along with chocolate ones, are typical of this Spring Feast. What about making this luscious dish for next Sunday’s dinner? Think about it. Ragù, ziti, mozzarella…

A pleasant life to all, Mary

ZITI CASSEROLE
Serves 5
Print
  1. FOR THE RAGU'
  2. 300 gr ground meat (a mix of beef, pork and chicken)
  3. celery, carrot, and onion, chopped into very small pieces
  4. a clove of garlic, crushed
  5. extra virgin olive oil to need
  6. a splash of white wine
  7. a bottle of tomato sauce (about 700gr)
  8. salt
  9. FOR THE PASTA CASSEROLE
  10. 300 gr ziti
  11. 3 hard-boiled eggs
  12. 250 gr mozzarella
  13. 150 gr scamorza
  14. 100 gr grated Grana Padano
  1. Put some extra virgin olive oil in a pot, add the chopped vegetables and the crushed garlic. Sautè on low heat until slightly golden. Take the garlic out of the pot and add the ground meat. Cook until the meat has completly lost its "raw color" (about 5 or 6 minutes). Pour in the splash of wine and let evaporate completly. Add the tomato sauce, and the same amount of water. Bring to a boil, then cover the pot with a lid and simmer on very low heat for 40/50 minutes. I use a pressure cooker, so I let the sauce simmer for 20 minutes from the whistle.
  2. Put some water to boil for the pasta. Take the ziti and break them, lenghtwise, into two or three pieces. Set aside.
  3. Chop the mozzarella, the scamorza and 2 of the hard-boiled eggs into small pieces. Put into a large bowl, add 3/4 of the grated Grana and mix well.
  4. When the water comes to a boil, add some salt and the pasta. Cook until very al dente, drain and place in a large bowl. Add some ragù and mix well.
  5. Put some ragù on the bottom of an oven pan. Add 1/2 of the pasta, 1/2 of the cheese mixture and cover with sauce. Make another layer of the pasta and cheese mixture. Cover with the rest of the ragù and sprinkle with the remaining Grana. Cut the third egg into nice round slices and use them to decorate the top of the casserole. Bake in a preheated 200°C oven for about 30 minutes.
unamericanatragliorsi https://unamericanatragliorsi.com/
ziyi_al_forno_c

You Might Also Like

38 Comments

  • Reply
    Lilli nel paese delle stoviglie
    febbraio 17, 2016 at 1:47 pm

    mary che piatto, buono, sfizioso, abbondante, succulento, proprio da domenica in famiglia, allegria, serenità, un abbraccio!

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 17, 2016 at 9:41 pm

      Grazie mille Lilli, sono felicissima che tu abbia apprezzato! Un grande abbraccio anche a te, Mary

  • Reply
    Fr@
    febbraio 17, 2016 at 3:14 pm

    Che buoni! Mi hai ricordato i pranzi delle grandi feste.

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 17, 2016 at 9:44 pm

      Ciao Francesca! Hai proprio ragione, la pasta al forno è proprio festiva…regala sempre tanta allegria! Grazie mille carissima :)Baci, Mary

  • Reply
    Giulia
    febbraio 17, 2016 at 3:18 pm

    Buonissimi Mary. Io adoro la pasta al forno, la preparo spessissimo, e la rifinisco sempre con uova sode a fettine e con un ricciolo di burro sopra il tuorlo per farlo rimanere giallo e morbido. La semplicità e la genuinità di questa pietanza mi ha sempre affascinato. Un bacione grandissimo cara ??. Giulia.?

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 17, 2016 at 9:53 pm

      Giulia, anch’io adoro la pasta al forno. La faccio spesso la domenica, perché oltre ad essere deliziosa, la trovo anche pratica. Me la preparo la sera prima e così mi ritrovo il pranzo pronto 😉 La tua è meravigliosa…come tutto quello che prepari! Questa volta anch’io ho fatto come fai tu e l’ho abbellita con le fettine di uovo sodo sopra! Grazie di cuore tesoro! Ti voglio bene, Mary

  • Reply
    tizi
    febbraio 17, 2016 at 3:36 pm

    ma quanto golosa sarà la pasta al forno? qui da me non si usa molto, ma tu mi fai venire sempre voglia di provare… tra l’altro avevo fatto i tuoi mac’n cheese con l’aggiunta della zucca ed erano davvero una bontà… magari uno di questi weekend ti copio anche questa: uova, mozzarella e ragù devono essere un trittico imbattibile in quanto a sapore! un bacio grande mary, felice giornata 🙂

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 17, 2016 at 9:59 pm

      Tiziana, qui in Abruzzo, la pasta al forno è un must nei giorni di festa. E’ un piatto ricco e gustosissimo e può fungere anche da piatto unico. Gli ziti sono molto usati nella mia regione, qui da me sono detti “la zita” e questo formato di pasta piaceva tantissimo a mio suocero. Non sai quanto sia felice che tu abbia rifatto e apprezzato i miei mac’n cheese! Grazie mille carissima…Ti abbraccio forte e dolce notte, Mary

  • Reply
    zia consu
    febbraio 17, 2016 at 3:48 pm

    Anche se in periodo di dieta ogni tanto bisogna coccolare il palato e questo piatto è adattissimo sia x riempire la pancia che il cuore in quanto va gustato in buona compagnia ^_^
    Bravissima cara e felice pomeriggio <3

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 17, 2016 at 10:00 pm

      Vero Consuelo, la pasta al forno nutre il corpo ma anche lo spirito! Grazie mille cara e buonanotte, Mary

  • Reply
    Erica Di Paolo
    febbraio 17, 2016 at 4:29 pm

    L’Abruzzo in tavola!!!! Papà avrebbe leccato anche il piatto ^_^ Hai fatto uno dei suoi piatti preferiti.
    Grazie dolce Mary per questa grande emozione.
    Ti abbraccio forte.

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 17, 2016 at 10:06 pm

      Stellina credimi, noi ci siamo andati molto vicini a leccare i piatti! Questa pietanza è un vero classico qui in Abruzzo e con gli ziti è ancora più buona. Grazie infinite a te dolcissima amica…Il tuo affetto mi arriva forte e sincero, sempre! Un abbraccio forte anche a te, Mary

  • Reply
    Louise
    febbraio 17, 2016 at 7:02 pm

    That may just be the most beautiful plate of ziti I have ever seen, Mary:) The hard-boiled eggs are such a nice touch.

    I am feeling the after holidays “bulge,” I can’t wait to be able to do my morning walk without having to worry about slipping and I hear the garden calling me ever so softly:)

    Thanks for sharing, Mary…

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 17, 2016 at 10:10 pm

      My dear Louise, thank you so much for your kind words! I’m feeling the same after holiday “bulge”…hopefully, spring will soon be here, so we can go back to our walking on a regular basis! My very best sweet friend…XOXO, Mary

  • Reply
    Alice
    febbraio 17, 2016 at 9:01 pm

    Un piatto di pasta al forno sicuramente non da tutti i giorni, ma per il pranzo della domenica uno strappo si può fare! Squisita!!
    baci
    Alice

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 17, 2016 at 10:10 pm

      Sono d’accordo Alice, uno strappo la domenica si può fare! Grazie di cuore carissima…Baci, Mary

  • Reply
    ely mazzini
    febbraio 17, 2016 at 9:04 pm

    Un piatto succulento e appetitoso, perfetto per una tavolata di festa, complimenti Mary, davvero ottimo!!!
    Un bacione, buona serata

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 17, 2016 at 10:12 pm

      Grazie mille Ely, sono felicissima che tu abbia apprezzato! Bacio grande, Mary

  • Reply
    Ilaria
    febbraio 17, 2016 at 11:26 pm

    io dico addio dieta e benvenuto al tuo meraviglioso piatto <3

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 18, 2016 at 2:20 pm

      Una volta ogni tanto si può fare dai! Il problema per me, è riuscire a non cedere tutti i giorni…che golosa che sono! Grazie mille Ilaria 🙂 Un abbraccio grande grande, Mary

  • Reply
    Natascia
    febbraio 18, 2016 at 9:51 am

    Anche la mia intenzione è quello di stare a dieta. Io sono stata brava perchè non ho fritto per niente in questo carnevale. Mi sto allontanando dalla cucina sempre di più. Non che sia riuscita a perdere qualcosa, ma almeno a non aumentare!
    Questi ziti sono favolosi. Non li ho mai mangiati ma tutte le paste al forno gratinate sono uno dei miei piatti preferiti!
    Profuma di famiglia e di domenica!

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 18, 2016 at 2:29 pm

      Io sono in un periodo strano Natascia. La mia testa mi dice che ho ancora trent’anni (anche meno a volte ^_^), ma il mio corpo mi rivela altro…Dopo i famosi “anta”, diventa così difficile mantenere un peso accettabile! Riuscire a non aumentare è già un ottima cosa. Se ascoltassi il mio istinto arriverei a pesare un quintale in men che non si dica! Per fortuna, riesco a “contenermi” e quindi, piatti come questi li lascio per il pranzo della domenica con la famiglia! Grazie di cuore carissima…Bacio grande, Mary

  • Reply
    SABRINA RABBIA
    febbraio 18, 2016 at 4:36 pm

    che primo super a un piatto cosi’ non so resistere!!!!Baci Sabry

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 19, 2016 at 9:28 pm

      Nemmeno io Sabrina!! Grazie carissima e buon weekend, Mary

  • Reply
    Sara e Laura Pancetta Bistrot
    febbraio 18, 2016 at 6:14 pm

    Immaginiamo già il bicchiere di vino rosso da accompagnare a questo piatto così succulento. La dieta dalle nostre parti la domenica è sempre in ferie…^^ sarebbe un peccato privarsi della magia di un pranzo in famiglia, un pranzo che qualcuno ha preparato con amore e che potrebbe includere meraviglie come questo piatto di ziti al forno. E’ vero ci fa già assaporare l’aria pasquale e quell’ovetto sodo ci strizza l’occhio…malandrino!!

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 19, 2016 at 9:36 pm

      Avete ragione pancette…Privarsi del piacere di gustare un piatto festoso, insieme alle persone che amiamo, è un po’ come privarsi della gioia di vivere. Negli USA c’è un proverbio che recita più o meno così “la via per raggiungere il cuore di un uomo passa per lo stomaco”. Io sono convinta che cibo, convivialità e cuore siano strettamente connessi. Un abbraccio forte e grazie di cuore dolci ragazze! Buon weekend, Mary

  • Reply
    Valentina
    febbraio 18, 2016 at 9:27 pm

    Ommamma che visione, Mary!!! Devono essere squisiti!!! Non sono a dieta.. anche se forse dovrei visto che mi vedo un po’ gonfia in questo periodo.. ma davanti ad un piatto così come si fa a resistere?! Bravissima davvero!! Un abbraccio grande e felice weekend <3 :**

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 19, 2016 at 9:38 pm

      Sei bellissima Valentina…non hai bisogno di nessuna dieta! Grazie mille per i complimenti carissima! Sereno weekend anche a te…Bacio grande, Mary

  • Reply
    Vale
    febbraio 19, 2016 at 8:56 am

    guarda, un piatto simile è invitante persino a colazione!!!!!! Buon WE e un bacione!

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 19, 2016 at 9:40 pm

      Che bel complimento Vale…Grazie mille! Un abbraccio forte e buon weekend anche a te, Mary

  • Reply
    AnnaRita
    febbraio 19, 2016 at 7:57 pm

    Il piatto della domenica per eccellenza! lo amo!! <3

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 19, 2016 at 9:40 pm

      Anch’io e la mia famiglia amiamo la pasta al forno Annina bella…e gli ziti sono un formato particolarmente apprezzato! Grazie di cuore e a presto, Mary

  • Reply
    Silvia
    febbraio 24, 2016 at 10:56 am

    anche io ziti oggi, ma per la genovese, i tuoi sono succulenti ed invitanti!! Un abbraccio SILVIA

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 25, 2016 at 1:29 pm

      Silvia, i tuoi ziti sono straordinari…Non conoscevo la ricetta per la genovese, ma dev’essere gustosissima! Grazie mille carissima…Bacio grande, Mary

  • Reply
    Elisabetta
    febbraio 25, 2016 at 12:41 am

    Mi ricorda tanto la pasta al forno che prepara mia mamma. Io la pasta al forno in questo formato la preferisco alle lasagne. Questi sono quei primi piatti golosi e appaganti proprio da domenica in famiglia, quelli che ti fanno tornare bambina. Una domenica li devo preparare anch’io, magari per Pasqua quando torno a casa dai miei potrei ricambiare il favore a mia madre e prepararla io la pasta al forno, ma alla maniera abruzzese seguendo la tua ricetta.
    Un abbraccio

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      febbraio 25, 2016 at 1:33 pm

      Ciao Elisabetta, grazie di cuore per essere passata a farmi visita, è una gioia trovarti qui!! Sono felice che ti sia piaciuta la mia pasta al forno. Gli ziti sono davvero perfetti per questo tipo di preparazione…reggono la cottura e rendono il timballo speciale. Se li provi, fammi sapere che ne pensi. Un grande abbraccio anche a te e a presto, Mary

  • Reply
    Wade Slomski
    marzo 13, 2016 at 2:50 am

    Secondo voi, per guadagnare tempo si può preparare la sera ed infornare il giorno dopo conservandola in frigo?

    • Reply
      unamericanatragliorsi
      marzo 13, 2016 at 9:05 pm

      Assolutamente si! Spesso mi preparo la pasta al forno la sera prima, è un piatto molto pratico. Basta avere l’accortezza di coprire con pellicola e conservare in frigo. Il giorno dopo, la pasta al forno sarà ancora più buona! Non aspetterei più di un giorno però. Grazie mille per la visita! Buona serata, Mary

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.